News

26.07.2022

Il riso: un cereale antico quanto il mondo

È arrivato l’appuntamento con i cereali e oggi è la volta del riso, uno dei cereali più conosciuti e amati. Si dice che la storia del riso sia lunga quanto il mondo, forse è proprio vero.

Il riso nell’antichità

Per risalire alle origini del riso dobbiamo spostarci in Estremo Oriente, quasi 5.000 anni a.C. nella valle dello Yang Tze. Altre fonti invece lo collocano ancora più indietro nel tempo, quasi 10.000 anni a. C.  quando furono trovate tracce di “paddy”, un riso semilavorato.

Passeranno molti secoli per vederlo approdare in Mesopotamia nel IV sec. a.C.; a farlo arrivare in Europa invece è Alessandro il Grande. Possiamo dire poi che il riso conquista letteralmente tutti i popoli ed etnie: il re di Persia nel VI sec. a. C lo trova e se ne innamora nei territori pakistani, la letteratura di Greci e Romani poi è ha numerosi riferimenti a questo cereale. Gli indiani che lo portano in Palestina Siria e Cisgiordania e da lì gli Arabi lo portano in Africa e poi in Spagna. È solo poi al tempo di Napoleone che si comincia a coltivare stabilmente.

Oggi il riso è la derrata agraria che, a pari superficie coltivata, si è dimostrata capace di alimentare il maggior numero di persone, probabilmente perché è l’unica adatta a terreni paludosi.

Tipologie e proprietà del riso

Esistono numerose tipologie di riso: riso carnaroli, vialone nano, basmati, venere, rosso… tuttavia le numerose proprietà benefiche presenti in questo chicco magico riguardano prevalentemente il riso integrale, per cui oggi Faribon racconterà delle proprietà di questo riso.

Il riso integrale è un riso che non ha subìto l’intero processo di lavorazione, ma solo una parte, chiamata sbramatura. Infatti dopo la trebbiatura il riso è greggio, una sorta di “chicco vestito” adatto alla germinatura ma non alla cucina, poiché rivestito di una copertura dura e legnosa. Con la sbramatura il riso diventa commestibile ma conserva ancora tutte le sue proprietà.

Il riso integrale è altamente digeribile e grazie al contenuto di fibre è saziante. Ricco di selenio, potassio, manganese, di antiossidanti e di vitamine del gruppo B, è ideale per tenere sotto controllo il colesterolo. La pula di questo cereale infatti contiene un composto che presenta effetti benefici sui livelli di colesterolo totale e trigliceridi. Inoltre con la sua melatonina è utilissimo anche in caso di insonnia. Una vera panacea.

Infine non contiene glutine e può essere assunto da chi è intollerante o affetto da celiachia.

Utilizzi del riso

Ideale per risotti, insalate fredde, arancini siciliani, dolci, come i pastel de arroz argentini e bevande, come il saké. Ma non dimentichiamo che la farina di riso è ottima anche come base per dolci leggeri e gluten free. Come fare per averla? Macinarla con Faribon, il macina cereali elettrico che mantiene intatte le proprietà nutritive del chicco di riso e ci permette di avere sempre una farina fresca all’ occorrenza. Scopri anche gli altri cereali ! 

Ultime News

15.06.2022

Il sorgo: storia e proprietà del cereale

Parleremo oggi della storia e delle proprietà del sorgo, antichissimo cereale conosciuto anch...

17.05.2022

Il mais: storia e proprietà del cereale

È conosciuto come mais ma anche come granoturco, un cereale così antico che dobbiamo t...